Conto alla rovescia!

Non ho ancora capito come mai ma il Calendario dell’Avvento è per me una continua corsa contro il tempo,  quest’anno ero convinta di essere partita con largo anticipo e con idee stravolgenti ma come al solito mi ritrovo a fare il conto con i minuti che mancano al 1 dicembre! Ero così convinta di riuscire a fare tutto che mi sono lanciata nel fare 2 calendari diversi uno per la mia nipotina e uno per i miei figli!

Visto che non so se riuscirò mai a dare alla luce quello per i miei figli, vi parlo di quello per mia nipote. Ho preso spunto da questo post di I love Scrapbooking per trasformare un addobbo fiocco di neve in un simpatico calendario dell’avvento.

Occorrente:

  • bastoncini in legno tipici dei ghiaccioli (che per fare un fiocco di neve sono l’ideale!)
  • colla a caldo
  • tempere o acrilici
  • pennelli
  • sacchettini, numeri e sorprese

1

Io avevo a disposizione dei bastoncini di diversa grandezza e ho utilizzato i più grandi per il corpo centrale del fiocco mentre i più piccoli per i “ciuffetti” delle punte. Ho impostato a terra il mio fiocco di neve (potete vedere il mio splendido pavimento come sfondo!) e poi pezzo per pezzo ho incollato i bastoncini con la colla a caldo.

23

Una volta completato il fiocco di neve l’ho colorata con le tempere…purtroppo non ho ottenuto il punto di rosso desiderato ma sono stata costretta ad accontentarmi! In ogni caso essendo un po’ tendente al rosa direi che è una decorazione perfetta per la cameretta di una bambina!

4

Ora tocca ai 24 doni…l’idea era di utilizzare dei sacchettini già fatti (quelli della foto del materiale li avevo acquistati da Tiger lo scorso anno) ma alla fine ho scelto di farli da me con la carta da regalo natalizia seguendo un tutorial fotografico di I dolci di Tatam…è stata un po’ lunga (anche perché ne ho fatti il doppio per poter fare felice anche i miei bimbi!) ma alla fine sono rimasta soddisfatta.

5

Anche quest’anno ho fatto da me la semplice grafica dei numeri, se siete ancora in alto mare vi lascio il pdf ( calendario-avvento-2016_numeri)

Una volta confezionato tutti i regalini sono pronti per essere appesi al fiocco di neve in attesa che inizi il conto alla rovescia!

A presto!

Silvia

Annunci

Compleanno pirata!

A un mese dal Natale il mio Tomino compie 4 anni e vorrei raccontarvi come lo scorso anno ho improvvisato all’ultimo momento una festa a tema pirata.

Non avevo mai pensato di organizzare una festa a tema prima dello scorso anno, un po’ per il solito eterno motivo della mancanza di tempo, un po’ perchè non le ho mai trovate necessarie, l’importante in fondo è stare in famiglia e festeggiare…poi ho ripensato ai miei compleanni e io la festa a tema l’ho sempre avuta, essendo nata a febbraio il tema è sempre stato il carnevale, ricordo i miei amici del cortile travestiti da donna e le risate per le scenette assurde che ne derivavano.

E così ho deciso di utilizzare quel grande catalogo che è il web e cercare qualche idea veloce e facile per poter rendere il compleanno del piccolo Tomino davvero piratesco!

Tanto per cominciare ho realizzato due enormi Jolly Roger le tipiche bandiere pirata, ho acquistato un paio di metri di fodera nera, ho trovato on line il teschio più adatto all’occasione e poi l’ho riportato su un pezzo di vecchie lenzuola bianche, ritagliate e incollate con sempolice colla vinilica alla fodera. Il risultato è questo,  devo dire che ne sono stata davvero molto soddisfatta, poca spesa massima resa…

9

Sempre on line sul sito Sottocoperta ho trovato delle splendide decorazioni per completare la decorazione della casa e dei piatti, ho stampato delle bandierine da appendere tra i lampadari della mia cucina, altre piccole con cui infilzare i salatini del buffet, ho decorato la tavola con dei drappi rossi e neri…insomma ho cercato di ottimizzare al massimo il poco tempo e utilizzare al massimo quello che avevo in casa…

11

Proprio per questo ecco arrivare il mio amato feltro per creare benda e cappello da pirata per i miei bimbi e la loro cuginetta, così che davvero si sentissero dei piccoli pirati all’arrembaggio! Qui ho trovato un splendido tutorial per realizzare la benda mentre per il cappello ho dovuto unire diverse idee perchè il feltro nero era quasi finito ed ero a corto di tempo per poterne andare a comprare altro!

10

Ma nessuna festa di compleanno è tale fino a quando non arriva la torta con le candeline, e ad una festa del genere non poteva mancare un vascello, è stato facile riuscire ad ottenerlo da una semplice teglia rettangolare di pan di spagna. L’ho farcita parte con una crema pasticcera al limone e parte con una crema pasticcera al cacao e ricoperta con panna di due colori.

12

Questo è lo schema per realizzare la torta…

schema.jpg

…e adesso chissà cosa riuscirò ad inventarmi per quest’anno…speriamo di trovare idee in fretta perchè la giornata sta per finire!

Buonaserata a tutti!!!!

 

 

Bambino anni Ottanta vs Bambino Moderno.

Voglio condividere con voi questo splendido articolo…trovo che sveli tutte le verità con le quali noi mamme siamo cresciute negli anni ’80…ogni tanto dovremmo ricordarcelo!
Buona serata!

prima o poi l'amore arriva. E t'incula.

Il cinema.

Oggi. Esce il nuovo film della Disney e le mamme della chat si scatenano: “è adatto al mio bimbo di otto anni? No, perché Paolo è tanto sensibile, piange ogni volta che muoiono i pidocchi della pubblicità anti-pediculosi”.

Ieri. Il bambino anni Ottanta ha visto sprofondare il cavallo di Atreiu nelle paludi della tristezza. E ho detto tutto.

Oggi. Prima del film i genitori comprano pop corn e bevande varie e si dotano dell’alzatina per far godere il film al figlio. Nel caso l’alzatina non sia sufficiente decapitano gli astanti.

Ieri. Non mi è chiarissimo perché ma al cinema si entrava più o meno sempre a film iniziato e poi si aspettava lo spettacolo successivo per vederne l’inizio. Ci si sedeva sul cappotto di papà arrotolato sotto le chiappe con le chiavi di casa nella tasca che ti si conficcavano in una coscia.

Le minacce.

Ieri. “Marco conto…

View original post 745 altre parole

All’arrembaggio! Bruco Lorenzo cresce

Ricordate Bruco Lorenzo? Ora è cresciuto e diventato farfalla ha deciso che da grande vuole fare il pirata…e così un uccellino mi ha chiesto di preparargli qualcosa di adatto ad un piccolo terremoto con la benda sull’occhio.

Io ho aguzzato l’ingegno e la fantasia e ho fatto del mio meglio per realizzare il sogno di Lorenzo creando un ambiente piratesco adatto a dolci sogni!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bimby e pasta di sale

La scorsa settimana la mia Emma ha chiesto con una certa insistenza di poter fare insieme la pasta di sale, devo essere sincera l’idea non è che mi allettasse tantissimo perchè non mi è mai venuta benissimo, un po’ granulosa decisamente grossolana.

Così spinta dalla richiesta della mia bimba ho pensato che potesse venirmi in aiuto il Bimby, è così bravo a fare la pasta per la pizza figuriamoci se lo spaventa la pasta di sale! In effetti il signor Bimby anche questa volta si è comportato egregiamente!

Questi gli ingredienti necessari:

1

  • 100 gr. di farina 00
  • 100 gr. di sale
  • 60 gr. di acqua

Il procedimento è davvero semplicissimo e richiede pochissimi minuti: inserire nel boccale farina e sale e azionare il Bimby a velocità 8 per 20 sec. dopodichè aggiungere l’acqua e attivare il comando spiga per 2 minuti.

2

Il risultato sarà una pasta di sale liscia e malleabile, perfetta per far giocare i bimbi con le pentoline oppure per usarla per creazioni più elaborate…non vi resta che dare sfogo alla vostra creatività!

3

La dose che vi ho indicato è perfetta per far giocare un bambino, io infatti l’ho raddoppiata per darne la giusta quantità sia a Emma che a Tommaso, ma no preoccupatevi se ve ne avanza: la pasta di sale può tranquillamente essere conservata in frigorifero avvolta da pellicola o dentro un classico sacchetto per alimenti.

4.png

Vi saluto con un’idea semplice per Natale!

Se non sapete come decorare l’albero e avete voglia di sperimentare qualcosa con i vostri figli, anche con i più piccoli, potete utilizzare la pasta di sale: stendetela con il mattarello e poi tagliatela con delle formine per biscotti a tema natalizio e mettetele ad asciugare sul termosifone oppure in forno, come preferite. Una volta asciutte potete anche colorarle con tempere o acrilici, terminate le decorazioni non resterà altro che appenderle all’albero!

PS: se la vostra intenzione è appenderle ricordatevi di fare un buchino con uno stuzzicadenti quando la pasta di sale è ancora fresca così da poterle legare con un cordino!

Buona pasta di sale a tutti e alla prossima idea!